Vigneti

Un’azienda biologica certificata

La famiglia Galsini Alberti è molto attenta alle esigenze della eco sotenibilità per questo, dopo l’obbligatorio periodo di conversione di tre anni, con la vendemmia 2018, l’azienda è in conduzione biologica certificata.

Le caratteristiche dei vigneti

I vari vitigni sono impiantati su altitudini e tipologie di terreno particolarmente adatti al vino che si vuole ottenere.

Il vigneto di 5 Ha destinato alla produzione della Barbera si trova ad un’altezza di 300-400 mt slm è allevato col sistema della controspalliera Guyot, ha una densità d impianto di 4000 piante/Ha ed ha 10 anni. Il terreno è di tipo argilloso-sabbioso, cioè abbastanza sciolto ed è esposto a sud-ovest quindi più fresco, caratteristiche destinate ad ottimizzare i profumi ed avere un vino di pronta beva cioè l’obiettivo che abbiamo per questa tipologia.

L’appezzamento destinato alla Barbera Superiore “Bricco del Perg” ha una superficie di 1 Ha (4.000 piante) sempre a controspalliera Guyot e si trova ad un’altezza di 350-450 m slm. Ha 15 anni ed una consistenza argilloso calcarea quindi più pesante, è esposto a sud e dà vini più strutturati con una maggiore concentrazione di polifenoli e antociani e perciò più idonei al lungo invecchiamento.

Pinot Nero e Merlot hanno la stessa densità di impianto e forma di allevamento, hanno 10 anni e si trovano a 300-400 m slm. Il terreno è di tipo argilloso sabbioso. Il Pinot Nero è infatti il vitigno utilizzato per il metodo champenois mentre il Merlot entra nel blend del Monferrato rosso assieme alla Barbera e ad essa intende dare maggiore morbidezza ed eleganza.

Più giovane il vigneto di Chardonnay che ha solo 5 anni e terreno più tendente al sabbioso. Sempre 4000 piante/Ha e altezza slm tra i 300 e i 400 m.

Le rese ad Ha non superano i 75 Ql in tutti i vigneti ad eccezione del Bricco del Perg dove scendono a massimo 60 Ql/Ha.